Centro Associazione Garuda A.S.D.


Vai ai contenuti

Menu principale:


Guida Centro

ALLA GUIDA DEL CENTRO

Presidente e Direttore Tecnico dell'Associazione GARUDA a.s.d. è il Maestro Sanzio Casadei.
Dopo una pratica di Arti Marziali durata 25 anni sotto la guida del Maestro Yoshinau Nambu (10° DAN), è approdato alle tecniche meditative con il Maestro A. Abbruzzo, con il Prof. C. Pensa (Meditazione Vipassana), con il Maestro F. Guareschi (Meditazione Shotozen).
Sempre sotto la guida del Maestro A. Abbruzzo ha avuto insegnamenti ed iniziazioni di Kriya Yoga, Chi Kung, Tai Chi Chuan, Rebirthing. Quest'ultimo è stato approfondito sotto la guida del Dott. F. Falzoni Gallerani (Presidente A.R.A.T.).
Significativo è stato l'incontro con il Ven. Khen Rimpoche Thupten Tenzin (ora Abate del Collegio Tantrico di Gyuto, in India), nonché con altri Lama pienamente realizzati, con i quali ha studiato ed approfondito le pratiche meditative e tantriche buddiste, e dai quali ha avuto numerose Iniziazioni.


M° SANZIO CASADEI

STATUTO SOCIALE

ART. 1) DENOMINAZIONE E SEDE
Nello spirito della Costituzione della Repubblica Italiana ed in ossequio a quanto previsto dagli artt. 36 e seguenti del Codice Civile, della Legge 383/2000 e dell'art. 90 della Legge 289/2002 è costituita una Associazione Sportiva Dilettantistica denominata "Associazione Sportiva Dilettantistica Garuda", con sede in Cesena (FC), ora in Via Savio 1960; il cambiamento di sede all'interno del Comune di Cesena non costituisce modifica statutaria e viene deliberato dall'Assemblea ordinaria dei Soci con la maggioranza assoluta dei voti.
ART. 2) SCOPO
L'Associazione Sportiva Dilettantistica è apolitica e non ha scopo di lucro.
E' un centro permanente di vita associativa a carattere volontario e democratico la cui attività è espressione di partecipazione di solidarietà e pluralismo. Essa opera per fini sportivi dilettantistici, ricreativi per l'esclusivo soddisfacimento di interessi collettivi e al fine di svolgere attività di utilità sociale a favore di associati o di terzi, senza finalità di lucro e nel pieno rispetto della libertà e dignità degli associati. Durante la vita della Associazione non potranno essere distribuiti, anche in modo indiretto o differito, proventi, avanzi di gestione, nonché fondi, riserve o capitale. Essa, conseguito il riconoscimento a fini sportivi da parte dell'ordinamento sportivo, ha per finalità:
- la promozione, lo sviluppo, l'organizzazione, la conoscenza e la diffusione di attività e sportive dilettantistiche; in particolare per quanto riguarda l'attività culturale riguarderà lo studio delle filosofie orientali e di quanto concerne l'armonia tra il corpo e la mente e riequilibrio energetico, per quanto riguarda l'attività sportiva la ginnastica per tutti e la ginnastica finalizzata alla salute, al fitness e al benessere, intese come mezzo di formazione psicofisica e morale dei soci; le attività verranno svolte mediante la gestione e l'organizzazione di ogni forma di attività culturale e sportiva dilettantistica finalizzata alla diffusione delle pratica culturale e sportiva in genere ivi comprese attività agonistica, ricreativa, culturali di svago e di tempo libero;
- l'organizzazione di attività sportive dilettantistiche in genere, la formazione e la preparazione di squadre nelle discipline sportive; promuovere l'attività didattica per l'avvio, l'aggiornamento e il perfezionamento delle medesime attività culturali e sportive, con le finalità e con l'osservanza delle norme e direttive del CONI e della FSN, DSA o EPS a cui sarà affiliata; studiare, promuovere e sviluppare nuove metodologie per migliorare l'organizzazione e la pratica dello sport; indire corsi di avviamento agli sport, attività motoria e di mantenimento, corsi di formazione e qualificazione per operatori sportivi; in via esemplificativa e non esaustiva verrà praticata attività sportiva legata alla ginnastica per tutti, alla ginnastica finalizzata alla salute ed al fitness, il tutto con varie tipologie e metodologie di pratica;
- l'Associazione nell'ambito delle discipline sportive promosse potrà partecipare a tornei, campionati, gare, concorsi, manifestazioni ed iniziative;
- promuovere attività sportive, ludiche e motorie annesse e connesse, aventi come obiettivo finale la creazione e formazione di un atleta sportivo idoneo alle discipline sportive in genere.
Il tutto tenendo conto della delibera 1.566 del 20.12.2016, e seguenti, del Consiglio Nazionale del Coni che individua le discipline sportive.
In particolare per il raggiungimento dei suoi fini l'Associazione, a titolo esemplificativo e non esaustivo, intende promuovere varie attività di formazione, culturali e ricreative quali ad esempio: la sensibilizzazione dei soci e dei cittadini della comunità di riferimento attraverso la promozione di incontri, pubblicazioni, partecipazioni a eventi specifici, corsi di formazione; creazione di reti, incontri e aggregazioni con privati o enti.
Per il miglior raggiungimento degli scopi sociali, la ASD potrà, tra l'altro, svolgere l'attività di gestione, conduzione e manutenzione ordinaria di attrezzature sportive e impianti, propri o di terzi, e altre strutture sportive di vario genere, nonché lo svolgimento di attività didattica per l'avvio, l'aggiornamento e il perfezionamento nello svolgimento delle discipline sportive praticate.
Nella propria sede, o nei locali, campi o strutture gestite, la Associazione potrà svolgere attività ricreativa in favore dei propri soci, ivi compresa la gestione di un posto di ristoro e/o di un circolo.
La ASD potrà collaborare o anche aderire ad altri enti, sia pubblici che privati con finalità similari, affini o complementari con i quali siano condivisi gli scopi e gli intendimenti.
La ASD è caratterizzata dalla democraticità della struttura, dall'uguaglianza dei diritti di tutti gli associati, dall'elettività delle cariche associative.
Si deve avvalere prevalentemente di prestazioni volontarie, personali e gratuite dei propri aderenti ma può assumere lavoratori dipendenti o avvalersi di prestazioni di lavoro autonomo per assicurare il regolare funzionamento delle strutture o qualificare e specializzare le sue attività.
L'Associazione accetta incondizionatamente di conformarsi alle norme e alle direttive del Coni, nonché agli statuti e ai regolamenti dell'ente di promozione sportiva o della federazione di appartenenza, ai quali l'associazione vorrà affiliarsi, e s'impegna ad accettare eventuali provvedimenti disciplinari, che gli organi competenti dell'ente e/o della federazione stessa dovessero adottare a suo carico, nonché le decisioni che le autorità federali dovessero prendere in tutte le vertenze di carattere tecnico e disciplinare attinenti all'attività sportiva. Costituiscono quindi parte integrante del presente statuto le norme degli statuti e dei regolamenti federali.
Inoltre l'associazione, mediante specifiche deliberazioni, potrà:
- Esercitare in via meramente marginale e senza scopi di lucro, attività di natura commerciale per autofinanziamento: in tal caso dovrà osservare le normative amministrative e fiscali.
ART. 3) DURATA
La ASD ha durata illimitata e potrà essere sciolta prima del termine soltanto con delibera dell'assemblea straordinaria dei Soci. I Soci possono inoltre cessare di appartenere alla Associazione in qualsiasi momento rassegnando le proprie dimissioni volontarie.
ART. 4) DOMANDA DI AMMISSIONE
Possono far parte della Associazione in qualità di soci tutte le persone fisiche, associazioni, enti pubblici e privati che ne condividano gli scopi e le finalità. Viene espressamente escluso ogni limite sia temporale che operativo al rapporto associativo e ai diritti che ne derivano. Può far parte dell'Associazione chiunque ne faccia richiesta e sia dotato di una irreprensibile condotta morale, civile e sportiva e accetti di rispettare le norme statutarie e le deliberazioni degli organi sociali validamente costituiti e si impegni a pagare la quota associativa stabilita al momento della domanda di ammissione.
Le domande di ammissione presentate da minori dovranno essere controfirmate da un genitore o esercente la potestà genitoriale. Ai fini sportivi per irreprensibile condotta deve intendersi a titolo esemplificativo e non limitativo una condotta conforme ai principi della lealtà, della probità e della rettitudine sportiva in ogni rapporto collegato all'attività sportiva, con l'obbligo di astenersi da ogni forma d'illecito sportivo e da qualsivoglia indebita esternazione pubblica lesiva della dignità, del decoro e del prestigio della ASD, dell'ente di promozione sportiva o della federazione di appartenenza e dei suoi organi. Tutti coloro i quali intendono far parte della ASD dovranno presentare una domanda scritta che potrà essere accolta o respinta da parte del Consiglio Direttivo o di un suo membro entro due mesi dalla richiesta, con apposita motivazione, contro la cui decisione è ammesso appello all'Assemblea.
La quota associativa è personale e non rimborsabile e non può essere trasferita a terzi o rivalutata.
ART. 5) DIRITTI DEI SOCI
Tutti i soci maggiorenni godono, dal momento dell'ammissione degli stessi diritti, ossia, del diritto di partecipare alle assemblee, nonché dell'elettorato attivo e passivo e del diritto di ricoprire cariche sociali. La qualifica di socio da diritto a frequentare le iniziative indette dal consiglio direttivo, secondo le modalità stabilite nell'apposito regolamento. I soci sono tenuti al pagamento delle quote associative e dei contributi deliberati dal Consiglio e dall'Assemblea, nonché al rispetto delle norme statutarie e regolamentari dell'Associazione e delle disposizioni emanate dal Consiglio Direttivo. I Soci sono tutti ordinari. L'Associazione vive con le quote sociali, con contribuzioni, lasciti, donazioni che da qualsiasi Ente o privato possono ad essa pervenire. Eventuale avanzo di gestione sarà impiegato per la realizzazione di finalità istituzionali.
I Soci potranno versare liberamente dei contributi, anche mensili, per il conseguimento degli scopi e le finalità proprie dell'Associazione. Viene espressamente esclusa la temporaneità della partecipazione alla vita dell'Associazione.
ART. 6) DECADENZA DEI SOCI
I soci cessano di appartenere alla ASD nei seguenti casi:
a) dimissione volontaria; b) morosità protrattasi per oltre due mesi dalla scadenza del versamento richiesto della quota associativa; c) esclusione deliberata dalla maggioranza assoluta dei componenti il consiglio direttivo, pronunciata contro il socio che commette azioni ritenute disonorevoli entro e fuori della ASD, o che, con la sua condotta, costituisce ostacolo al buon andamento del sodalizio; d) scioglimento della ASD; e) causa di morte.
Il provvedimento di esclusione di cui alla precedente lettera c), assunto dal consiglio direttivo deve essere ratificato dall'assemblea ordinaria. Nel corso di tale assemblea, alla quale deve essere convocato il socio interessato, si procederà in contraddittorio con l'interessato a una disamina degli addebiti. Il provvedimento di radiazione rimane sospeso fino alla data di svolgimento dell'assemblea.
L'associato radiato non può essere più ammesso.
ART. 7) ORGANI SOCIALI
Gli organi sociali sono: a) l'assemblea generale dei soci; b) il presidente, che ha la rappresentanza legale della ASD; c) il consiglio direttivo.
=== Versione integrale disponibile in sede ===

Via Savio 1.960 - 47522 CESENA (FC)
Tel. e Fax 0547 335977 - E-mail: info@centrogaruda.org


Torna ai contenuti | Torna al menu